Un albero per ogni bambino registrato all’anagrafe o adottato

16 febbraio 2013

Le città italiane stanno per diventare più verdi grazie alla legge che entra in vigore il 16 febbraio e che obbliga i Comuni sopra i 15mila abitanti a piantare un albero per ogni bambino registrato all’anagrafe o adottato. La normativa, che punta a incentivare gli spazi verdi urbani, esiste in realtà da oltre vent’anni. L’obbligo di piantare un albero per ogni neonato era stato introdotto in Italia con la legge Cossiga-Andreotti n.113 del 29 gennaio 1992. Fonte Ansa