Lite con i vicini, 72enne si dà fuoco

26 giugno 2017

 Un uomo di 72 anni è morto la scorsa notte dopo essersi dato fuoco nella strada privata che porta alla sua villetta, a seguito di presunti dissidi di vicinato connessi a lavori edili per la ristrutturazione della strada e delle fognature. L’uomo da mesi avrebbe dato battaglia agli altri residenti nella sua stessa via, perché in disaccordo con la suddivisione delle spese per i lavori. Ieri notte, forse ormai persuaso di non avere voce in capitolo, il settantaduenne è uscito in strada, si è cosparso di benzina e si è dato fuoco.  Quando i residenti si sono accorti di quanto stava accadendo e hanno dato l’allarme per l’uomo non c’era più nulla da fare. A casa sua, ignare di quanto stava accadendo, dormivano moglie e figlia. E’ accaduto in Lombardia. Fonte Ansa