Aspirina liquida nuova possibile arma contro tumore cervello

30 giugno 2016

This is a computer generated MR image. It measures the cerebral blood volume and compares the blood volume of similar areas in both cerebral hemispheres. The scale on reader?s left side indicates the relative blood volume, red indicates high volume and blue indicates low volume.

Potrebbe essere l’aspirina in forma liquida una nuova ‘arma’ per combattere il tumore al cervello, in particolare una delle forme più diffuse e aggressive rappresentata dal glioblastoma. Una speciale versione di questo farmaco, detta ‘IP1867B’con due ingredienti aggiuntivi (non rivelati), sembra infatti essere dieci volte più efficace della chemio nell’uccidere le cellule tumorali secondo i risultati preliminari di uno studio condotto dall’Universita’ inglese di Portsmouth. Studio che dovra’ essere confermato da altri test ma che ha suscitato subito interesse. La nuova formulazione, sviluppata in collaborazione con una piccola start up di Manchester, ha la capacità di attraversare la barriera del sangue nel cervello che serve a proteggerlo, ma al tempo stesso può impedire ad alcuni farmaci di raggiungere il tumore e sconfiggerlo. Testata su cellule tumorali di adulti e bambini con glioblastoma, si è rivelata più efficace di ogni combinazione di farmaci attualmente in utilizzo, senza danneggiare le cellule sane.
Bisogna attendere ulteriori test, ma tutti e tre gli ingredienti sono stati autorizzati per uso umano e gli studiosi sono anche fiduciosi che aggiungendo due chemioterapici al trattamento i risultati potrebbero essere anche migliori. Fonte Ansa